PADOVA PRIDE VILLAGE

PADOVA PRIDE VILLAGE•POLO FIERISTICO•PADOVA•INFO: info@padovapridevillage.itwww.padovapridevillage.ithttps://twitter.com/PrideVillageIThttps://www.facebook.com/PadovaPrideVillage

Padova Pride Village - #finalmenteliberi

Per immagini in HD: http://bit.ly/PPV2016

Sarà un Padova Pride Village all’insegna della musica, dell’amore e della libertà finalmente ritrovata quello che inizierà ufficialmente in Fiera a Padova venerdì 17 giugno per concludersi sabato 24 settembre.

“#finalmenteliberi” è infatti il claim ufficiale della nona edizione della più grande manifestazione LGBTI del Nord Italia, ideata da Alessandro Zan, che tra l'altro è uno dei deputati firmatari della legge sulle Unioni Civili, e organizzata in collaborazione con il Circolo Tralaltro Arcigay di Padova.

Main sponsor dell’edizione 2016 è Coop Alleanza 3.0, Media Partners si confermano anche quest’anno Radio Company e Gayin.tv.

Finalmente liberi e finalmente alla luce grazie alla recente approvazione della legge sulle Unioni Civili che consentirà alle coppie gay e lesbiche un primo importante riconoscimento giuridico della loro affettività.

«Questa edizione del Padova Pride Village vuole essere una grande festa delle Unioni Civili- ha dichiarato Alessandro Zan –. Alla cerimonia d’apertura verranno tante coppie gay e lesbiche, che da anni aspettano di unirsi civilmente e che al Padova Pride Village festeggeranno questo risultato in attesa di coronare il loro sogno d’amore»

“Finalmente liberi” è anche il titolo della sigla del Village di quest’anno, scritta e cantata da Noemi che venerdì 17 giugno salirà sul palco nella veste di madrina della manifestazione e, accompagnata dalla sua band, si esibirà live con le sue canzoni più famose, tra cui “La borsa di una donna” e “Fammi respirare dai tuoi occhi“.

«Sono onorata di essere stata scelta per essere la madrina dell’evento e felicissima di poter aprire la manifestazione con un mio live – dichiara Noemi - “Finalmente liberi” oltre ad essere il motto dell’evento e anche il titolo della sigla che ho scritto e interpretato per voi, spero diventi un piccolo inno per la comunità LGBT e che molti di noi si possano ritrovare nelle mie parole. La canzone parla di libertà di esprimersi, di amare e della possibilità che ora tutti hanno di dire “sì lo voglio”. Credo che non si debba mai smettere di lottare per quello che è giusto, finalmente le unioni civili sono state approvate e io non vedo l’ora di festeggiare con voi sul palco!».

Il video, diretto e prodotto da Alessandro Guida con Buettohouse, sottolinea con le immagini il testo del brano: «Le coppie gay, lesbiche e trans sottacqua sono finalmente libere di "uscire fuori" e vivere, divertirsi, ballare e amare – racconta il regista-. Ad aiutare le coppie ci sono gli animatori del Padova Pride Village nell’originale ruolo di bagnini molto speciali che intervengo sul ritmo della canzone scritta e cantata da Noemi».

Numerosi anche quest’anno saranno gli eventi che, dal mercoledì al sabato – con due aperture straordinarie domenica 14 e lunedì 15 agosto e tre extradate dedicate alla dance sabato 10, 17 e 24 settembre - animeranno l’estate padovana con concerti, musica, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, presentazioni di libri, talk show e dibattiti su temi di attualità.

«La scelta degli artisti che quest’anno calcheranno i palchi del Village -sottolinea Lorenzo Bosio, Direttore artistico del Festival - ha voluto premiare le personalità del mondo dello spettacolo che si sono schierate apertamente in favore dei diritti delle persone LGBT. Abbiamo deciso di dare spazio all’Intrattenimento con un Talent Show, un Game Show, Interviste e concerti fruibili dal nostro pubblico a costi simbolici e con fasce di ingresso gratuito presenti tutti i giorni».
 
[CONCERTI] Ricco il parterre di cantanti e musicisti che quest’anno saliranno sul palco del Padova Pride Village. Dopo il concerto inaugurale di Noemi, mercoledì 22 giugno si esibirà Laura Bono che ha dedicato il suo album “Segreto” al diritto all’amore, un inno alla libertà e alla vita, icona musicale per chi ha sostenuto la conquista delle Unioni Civili. Mercoledì 6 luglio serata “ApeRiver” che vedrà la partecipazione di Virginio insieme a Paola Iezzi, Mahmood (Sanremo 2016), Aba (X Factor), Timothy Cavicchini (The Voice), Cassandra De Rosa (Amici) e Osvaldo Supino. Alexia, artista da cinque milioni di dischi in tutto il mondo sarà la protagonista del live di mercoledì 13 luglio. Giovedì 14 luglio sarà la volta del progetto live “L’amore merita” di Simonetta Spiri (Amici), Greta Manuzi (Amici), Verdiana Zangaro (Amici) e Roberta Pompa (X Factor), quattro giovani artiste per ribadire ancora una volta, attraverso la musica, la libertà di ognuno di noi di fronte alle scelte dell’amore. Mercoledì 20 luglio ospite d’onore Cristina D’Avena. Il 27 luglio grande ritorno al Village di Ivana Spagna. Mercoledì 3 agosto sarà il turno di Fiordaliso cantante italiana apprezzata a livello internazionale dove le sue hits sono diventate dei veri e propri tormentoni. Giovedì 11 agosto live concert dei Blue Baloons, con un repertorio che va dai classici italiani a intramontabili successi internazionali fino ad arrivare a brani dance e contemporanei. Due giorni di musica accompagneranno i giorni a cavallo di Ferragosto: domenica 14 agosto si esibirà la Keller Band, mix di attori, musicisti, ballerini, con un repertorio che ripercorre i brani più celebri della musica degli anni ’70 e ’80; lunedì 15 agosto in scena Paolo Tuci, primo artista LGBT a riproporre gli eroi dei cartoni animati riarrangiando le loro sigle. Mercoledì 17 agosto L’Aura canterà i suoi più grandi successi, tra cui “Eclissi del cuore“, “Come spieghi“, “Basta!“, “Invisibile“, “Nell’aria”. Infine, mercoledì 31 agosto, il principe del Porn Groove, Immanuel Casto, tornerà al Padova Pride Village con il suo imperdibile live.

[TEATRO E CABARET] Gli appuntamenti con il teatro e il cabaret vedranno protagonisti mercoledì 29 giugno Lucia Ocone e le sue le fortunate imitazioni in TV dell’infermiera Mimma, Anna Moroni, Veronika con le televendite. Giovedì 4 agosto sul palco Palla & Chiatta, duo canoro e comico ospiti fisse a “Grand Hotel Chiambretti” di Canale 5 ed “Eccezionale Veramente” su La 7. Mercoledì 10 e mercoledì 24 agosto ancora protagonista la comicità con il “Valeria Graci cabaret Show” e Barbara Foria, col suo stile irriverente, pronta a portare il pubblico in un viaggio della donna d’oggi alle prese con le follie dei drammi quotidiani e con il rovinoso declino dell’uomo contemporaneo. Giovedì 18 agosto i Karma B saranno in scena con la prima del nuovo spettacolo “Due”, tra canzoni dal vivo, sketch comici e balletti in stile “TV d’altri tempi”.

La grande festa di chiusura di domenica 4 settembre, infine, sarà affidata allo stile unico e irripetibile di Virginia Raffaele. L’artista comica e trasformista più famosa in Italia porterà in scena i suoi personaggi più riusciti, dopo averli apprezzati a Sanremo 2016 e Amici di Maria De Filippi.

[APPROFONDIMENTI E TALK SHOW] Il Village non dimentica la propria vocazione di punto di riferimento per le istanze e la cultura LGBTI organizzando, in collaborazione con il Circolo Tralaltro Arcigay di Padova, numerosi incontri e dibattiti, sia sul palco principale sia nella “Casa Tralaltro”, nome simbolico che quest’anno è stato dato alla sede dell’associazione.

«Durante questa stagione al Padova Pride Village – racconta Mattia Galdiolo, Presidente del Tralaltro- approfondiremo temi emergenti nel mondo LGBTI. Parleremo del rapporto fra omosessualità e religione. Sia nella religione cattolica con Monsignor Krzysztof Charamsa (giovedì 30 giugno), sia con l'islam e il mondo arabo in una prospettiva di incontro e dialogo, con Ludovic-Mohamed Zahed (venerdì 8 luglio) teologo ed imam apertamente gay e con Saleem Haddad (venerdì 22 luglio) intellettuale omosessuale arabo. Parleremo anche di transessualità, in questo caso proponendo temi avanzati come la dimensione culturale e religiosa assolutamente unica della comunità trans di Catania nel documentario “Gesù è morto per i peccati degli altri” (sabato 2 luglio) o il tema della transizione in età infantile attraverso “Ella(she)” il reportage di Marika Puicher vincitore del “Pride Photo Award 2015” (venerdì 1 luglio).

I temi e la comunità LGBTI sono in rapido cambiamento, pertanto è necessario confrontarsi con una realtà diversa da quella raccontata dallo stereotipo e dal pregiudizio, da questo la nostra volontà di proporre un dibattito avanzato sui temi del dialogo religioso e culturale e la proposta di incontri che parlino della transizione da una prospettiva nuova; quella familiare, culturale, e infantile. È nostra responsabilità creare occasioni di incontro e informazione su questi temi, per far crescere la consapevolezza della nostra comunità e la maturità del dibattito sui diritti civili nel nostro Paese, dove nonostante l'approvazione delle unioni civili, i diritti delle persone LGBTI sono ancora un tema che la politica affronta con maggiore difficoltà della società civile. Abbiamo inoltre deciso di rinnovare la preziosa collaborazione con la Fondazione Foresta Onlus e con il Comitato Provinciale di Padova della Croce Rossa Italiana per una campagna di informazione e sensibilizzazione sul tema delle malattie a trasmissione sessuale, in particolare per HIV e da quest'anno anche la sifilide, per le quali come già negli anni passati offriremo delle serate di screening gratuito e anonimo, che richiede pochi minuti e viene effettuato in condizioni di assoluta sicurezza. Riteniamo che sia un gesto fondamentale per informare la comunità gay, che negli ultimi anni vede elevatissimi tassi di prevalenza di nuove infezioni da HIV rispetto alla popolazione eterosessuale.».

I talk show e i dibattiti vedranno, inoltre, come ospiti venerdì 29 luglio la senatrice Monica Cirinnà, lo scrittore Piergiorgio Paterlini ospite del Village a 25 anni dall’uscita del libro “Ragazzi che amano ragazzi“ (venerdì 5 agosto) e Tommaso Cerno, direttore del Messaggero Veneto, e giornalista de l’Espresso e Repubblica (giovedì 25 agosto).

Altri ospiti dei talk saranno Madame Sìsì, personaggio eclettico che da quasi 30 anni imperversa nelle notti del suo regno: l’Art Club Musical Theatre di Desenzano Del Garda (giovedì 23 giugno); Marco Bianchi, noto divulgatore scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi che giovedì 7 luglio presenterà̀ il suo ultimo progetto “La mia Cucina Italiana” e terrà uno show cooking. Cesare Bocci, attore di teatro noto per varie partecipazioni a film e fiction, tra cui Il Commissario Montalbano, Il Bello Delle Donne (giovedì 21 luglio); gli Antipodi, ovvero Andrea Pinna, scrittore e autore che con le sue perle di pinna taglienti ha conquistato i social e Roberto Bertolini con cui ha vinto l’ultima edizione del programma Rai “Pechino Express” (giovedì 28 luglio); e Luca Tommassini (giovedì, 1 settembre) ballerino dei più grandi miti della musica (Madonna, Michael Jackson, Prince, Whitney Houston) fino ad essere regista di Geri Halliwell, Giorgia, Elisa, Lorella Cuccarini, coreografo e direttore artistico di X Factor.

[CINEMA] Il Padova Pride Village conferma anche per la nona edizione l’appuntamento del sabato sera con il “Cinevillage”, rassegna di film d’autore in collaborazione con il Queer Lion Award, premio collaterale della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, organizzato da Daniel N. Casagrande. Inaugura, sabato18 giugno, il documentario “Principe Maurice #Tribute” di Daniele Sartori (Italia 2016, 50’), noto regista veneziano, di cui verrà proiettato, sabato 30 luglio, anche “Portraits From Mykonos”, docufilm dedicato ai performer Priscilla e Gloria Darling, Drag Queen italiane protagoniste assolute della party island queer per eccellenza. In collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia Piemonte, Animazione(Torino), sabato 16 luglio, verrà proposto il cortometraggio “Merletti e borotalco” di Riccardo Di Mario, Lilia Miceli, Anna Peronetto, Sara Tarquini (Italia 2016, 8’), storia di un ragazzino del ’700, adorno di pizzi, cipria e merletti, che si ritrova ai giorni nostri scoprendo che le sue abitudini appartengono ormai soltanto al genere femminile. Grazie al sostegno del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma verrà inoltre portati al Village il documentario “Al di là dello specchio” di Cecilia Grasso (Italia 2015, 54’) dedicato alle drag king (sabato 23 luglio). Sullo schermo, in collaborazione con TV Koper Capodistria, sabato 6 agosto, “Pier Paolo Pasolini e i confini” di Martina Vocci (Slovenia 2015, 46’) che usa il confine, inteso come limite fisico, storico e geografico ma anche metaforico, come una chiave interessante per raccontare la vita di Pasolini. Casarsa, Idria, la laguna di Grado e infine l’Istria: un viaggio che permette di raccontare alcuni lati meno conosciuti della sua vita. Due appuntamenti saranno dedicati, sabato 13 e sabato 20 agosto, alla proiezione di “Billy Elliot – Il musical” di Stephen Daldry, pluripremiato musical in due atti su libretto di Lee Hall, prodotto da Sir Elton John, e basato sull’omonimo film. Vincitore di 10 Tony Awards, con oltre 14 brani appositamente composti da Elton John. Chiude il “Cinevillage”, sabato 27 agosto, il pluripremiato “The Danish Girl” di Tom Hooper (Uk/Usa 2015, 119’), vincitore del Queer Lion Award alla 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

[NIGHTLIFE & ENTERTAIMENT] «Grande spazio anche quest’anno all’animazione e al divertimento – racconta Giusva Iannitelli – con nuove strutture futuristiche che grazie a megaschermi e giochi di luce faranno da corniche agli appassionati della dance, che potranno ballare con i set di noti DJ e saranno accompagnati dall’animazione targata Padova Pride Village».

Saranno, infatti, oltre trenta i DJ che si alterneranno alla consolle delle due piste, una esterna e una interna, del Village 2016. Accanto ad artisti del mixaggio già noti ai frequentatori delle dance night padovane, il Pride Village ospiterà Albert Marzinotto, vincitore di Top Dj 2015 (sabato 18 giugno), Mauro Ferrucci, Dj Producer Italiano che opera da oltre un ventennio nelle console di mezza Europa; Keller; il duo Ryoth formato da Manuel Rotondo e Shana Dee; Kristine Vontrois e Paola Dee del Gay Village di Roma; Manuela Doriani di M2O; Matty P dal Red di Bologna.

Accanto a loro l’inimitabile animazione del Village composta quest’anno da oltre venti performer e artisti. Insieme alle presenze storiche - quali l’instancabile e carismatico Giusva, Leo, speaker per Radio Company, Miss Linda, nel cast del Village fin dalla prima edizione, Mizzy Collant, Pink Logan e Yvonne O’Neill, con il suo inconfondibile look da “American Doll”- il pubblico avrà la possibilità di conoscere la e apprezzare Marc Leisure e Lorenzo Pezzotti del Magayzzini di Milano, La Wanda Gastrica dal Mamamia, insieme a Ruby,  Crystal Aguilera, Federica Gargano, Jacopo Valentini, Jasmine Candy e Raffo De Angelis. Inoltre, il Pride Village avrà un corpo di ballo fisso, oltre che artisti e acrobati dal mondo circense che renderanno i dj-set d’impatto e con uno stile più internazionale.

Novità dell’edizione di quest’anno il “Village privè”, un’area esclusiva e privilegiata a lato del palco principale con possibilità di riservare un tavolo per godere appieno, a partire dalla mezzanotte di venerdì e sabato, della musica e dell’animazione.

Oltre ad accompagnare le esibizioni dei Dj, l’animazione sarà anche coinvolta nei nuovi format pensati per l’edizione 2016, che, a partire dalle 19.00, nuovo orario di apertura del Village, accompagneranno il pubblico nel corso della serata. Si inizia con l’aperitivo accompagnati dai grandi successi musicali della stagione. Il mercoledì e il giovedì sarà seguito da “You choose – we play” con musica, notizie dal mondo e brevi show. Il venerdì sera torna il “Drag Your Talent” gara all’ultima parrucca presentata da Pink Logan e Krystian. Il sabato sera sarà invece il turno di “I migliori D-Anni”, un gioco che ripercorre i decenni del costume e della storia condotto da Leo e Miss Linda. Una sfida tra due squadre capitanate da Mizzy Collant e Giusva.

Non mancheranno, infine, gli appuntamenti che ogni anno arricchiscono la programmazione estiva quali la finale triveneto di “Drag Factor the Italian Race” (venerdì 1 luglio); Beardoc “United Bears” (sabato 9 luglio), il più grande evento bear d’Italia che avrà come ospite il berlinese Hard Ton. Gli eventi organizzati con Bear Doc saranno anche il “Titanium Atto II” di sabato 6 agosto e “A 90”, una grande notte dedicata agli anni ’90 con Harry Morry in consolle direttamente da 90 Festival (sabato 3 settembre).

Giovedì 23 giugno, infine, il Pride Village ospiterà il concorso “Miss Frociarola Veneto 2016”, concorso dedicato alle donne etero amiche e sostenitrici del popolo LGBT. La serata, presentata da Mauriziano, vedrà la finale nazionale al Gay Village di Roma.

[FOOD & BEVERAGE] Pizza, carne, cucina egiziana, panini e cucina italiana. Al Padova Pride Village l’ampia offerta di ristoranti è pensata per stuzzicare ed assecondare i gusti di tutti gli ospiti del Festival, per cenare all’aperto in tutta rilassatezza lungo il Boulevard immersi nella frizzante atmosfera del festival. Il Village propone anche sei aree cocktail: lounge bar per il chill-out e ben quattro cocktail bar a scelta per sorseggiare i migliori drink, sia lungo il Boulevard che all’interno del PalaVillage.

È inoltre previsto uno “Spazio Bimbi”, area dedicata e sorvegliata completamente gratuita per far giocare i propri bambini.

L’organizzazione, infine, si farà inoltre carico del costo del parcheggio rendendolo disponibile gratuitamente per tutta la durata della manifestazione.

 

[ORARI E COSTI]

Mercoledì: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 20:00, 5 € tra le 20:00 e le 2:00
Giovedì: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 2:00
Venerdì: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 4:00
Sabato: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa tra le 23:30 e le 4:00

Eccezioni

Apertura, 17 giugno: ingresso 10 € tra le 19:00 e le 4:00
Domenica, 14 agosto: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 3:00
Lunedì, 15 agosto: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 3:00
Domenica, 4 settembre: ingresso 15 € tra le 19:00 e le 23:30, 10 € tra le 23:30 e le 3:00
Extradate 10, 17, 24 settembre: ingresso gratuito tra le 22:00 e le 22:30, 5 € tra le 22:30 e le 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa tra le 23:30 e le 4:00