Retrospettiva (pearl jam) parte I

Eddie Vedder, Eddie Vedder Retrospettiva, Eddie Vedder Storia, Eddie Vedder Biografia, Eddie Vedder discografia, Retrospettiva, Storia, Biografia, Discografia, curiosità, significato, Eddie Vedder significato, Eddie Vedder ten, Eddie Vedder concerto, Eddie Vedder viaggio, Eddie Vedder Pearl Jam, Pearl Jam viaggio, Pearl Jam concerto, Pearl Jam retrospettiva, Pearl Jam storia

La storia dei "Pearl Jam" parte da lontano, esattamente dal 1984, quando il bassista Jeff Ament, insieme con Mark Arm (futuro leader dei Mudhoney), forma i "Green River", uno dei gruppi che maggiormente hanno influenzato il rock di Seattle degli anni '80, ai quali si aggiunge, l'anno seguente, il chitarrista Stone Gossard. Nel 1987 i "Green River" si sciolgono, e dalle loro ceneri prendono vita i "Mother Love Bone", composti da Andy Wood, Stone Gossard, Jeff Ament, Bruce Fairweather e Greg Gilmore. Dopo l'Ep "Shine" del 1989, il gruppo ha in preparazione l'album di esordio, "Apple", ma il 16 marzo 1990 muore per overdose di eroina il cantante Andy Wood. Il disco uscirà ugualmente postumo per la Polydor, ma, nonostante il contratto con una major, i componenti della band, distrutti dal tragico evento, decidono di abbandonare il progetto. Dopo alcune esperienze musicali poco impegnative, Ament si ritrova con Gossard, e i due, insieme al chitarrista Mike McCready (da poco conosciuto) e a Matt Cameron (il batterista dei Soundgarden), incidono un nastro contenente il materiale che di lì a poco sarebbe diventato la musica dei "Pearl Jam". Nel frattempo Dave Krusen rimpiazza Cameron alla batteria e il demo finisce nelle mani di Jack Irons, ex drummer dei "Red Hot Chili Peppers", il quale lo consegna a Eddie Vedder, un amico che lavora a una pompa di benzina a San Diego e passa il tempo libero facendo surf e cantando nei "Bad Radio", una band locale. 
Nel giro di pochi giorni Vedder scrive le parti vocali e i testi dei brani (quelli che diventeranno Alive, Footsteps e Once) arrivatigli da Seattle, in una sorta di mini-opera sulle vicende della sua adolescenza, dal nome Mamasan. Nell'arco di pochissimo tempo, dopo la reazione entusiasta dei mittenti, parte per la città del grunge, dove, altrettanto celermente, avviene la stesura dei brani di "Ten", il primo album del gruppo. Inizialmente la band decide di chiamarsi "Mookie Blaylock", come un famoso giocatore di basket, ma quasi subito il nome si trasforma in "Pearl Jam", in riferimento a una particolare marmellata allucinogena che la nonna di Vedder (Pearl, appunto) preparava con il peyote per il marito indiano, secondo i canoni e la tradizione dei popoli precolombiani (il titolo dell'album "Ten" richiama, tuttavia, il primo nome del gruppo, essendo dieci il numero di maglia con cui giocava Blaylock nei New Jersey Mets).

PRENOTA IL TUO BIGLIETTO: http://www.viaggiperconcerti.com/eventi/eddie-vedder#.WKx3MDvhDIU

INFO BIGLIETTI: 3389300025